Archivio - aprile, 2016

26 apr
2016

DAL MONTE DELLA GUARDIA I FULMINI DI DON GRANARA E L’AMORE OSTINATO

DAL MONTE DELLA GUARDIA IL FULMINE DI DON GRANARA E L'AMORE “OSTINATO” Anche se la cima del Monte della Guardia, proprio dove c'è il Santuario dedicato alla Madonna protettrice dei genovesi, è avvolta dalla nebbia di aprile, a folate potenti, quasi rabbiose, l'omelia che scende dal pulpito può squarciarla. Le parole di monsignor Marco Granara, rettore del Santuario e prete “forte” della Diocesi, spazzano via la nebbia e lanciano dalla cima un messaggio chiaro nei toni e nella qualità dell'omelia. “ Ama il tuo prossimo come te stesso”: la frase-chiave della dottrina cattolica è solo lo spunto di un'omelia che vibra nella grande chiesa, che sta lassù, appunto tra le nuvole,...
18 apr
2016

Il Dio di papa Francesco e quello di chi crede di credere

Dovevo arrivare in questa chiesa della Maddalena, nel cuore dei "caruggi", sprofondata tra la Aurea via Garibaldi e il "ghetto" profondo del centro storico, per ascoltare nella messa l'omelia più francescana, nel senso di vicina a papa Francesco, dellla mia domenicale peregrinazione. La Maddalena è una chiesa stupenda che sta proprio su quel confine del centro storico, che non è solo geografico, ma anche carico di sfide. La sfida del recupero urbanistico, dell'accoglienza, tra abbandono, restauro, lotta di territorio tra chi vuole seminare il bene e chi traffica il male. Una chiesa che è la parrocchia dei quartieri alti lassù fino a Corso Magenta e dei quartieri bassi, laggiù fino alle...
11 apr
2016

PESCATORI DI UOMINI LA RICETTA PER RIPARTIRE

La chiesa di Castelletto, corso Firenze, Nostra Signora delle Grazie e di san Gerolamo è come un crocevia, sta in leggera salita, davanti alla scuola elementare Maria Mazzini, non ha sagrato, tanto è vero che qualche anno fa hanno dovuto allargare un po' il marciapiede, rubando lo spazio alla strada per facilitare l'uscita dei fedeli. Pochi sanno che qua nacquero alcune fronde dei cosidetti “Cattolici” del dissenso degli anni Sessanta-Settanta. Sì proprio qui nel cuore di un quartiere borghese, cattolico, dove abitavano e abitano tante famiglie di quello che si poteva considerare il classico establishment genovese. Questa chiesa era un po' come l'epicentro di tante anime cattoliche...
5 apr
2016

L’APOCALISSE NON CAOS MA RIVELAZIONE LE CHIAVI DI CASA AI GIOVANI MA NON SUBITO

Monsignor Marino Poggi “lascia” predicare il Vangelo della domenica e le altre letture. Ma conduce la parola delle Scritture con il suo stile tranquillo, di misura, di spiegazione che arriva alla vita di tutti i giorni, come quando ricorda che ci vuole del tempo per consegnare ai figli giovani le chiavi di casa. Anche Gesù ci ha messo una settimana dalla sua Resurrezione a farsi vedere dagli Apostoli, a dimostrare, passando attraverso le porte, che la vita ha vinto la morte. Gesù risorto che passa dalle porte. I giovani di casa che finalmente si meritano quelle chiavi per entrare. La fiducia di credere. E' il famoso brano del Vangelo di san Giovanni, quello dove c'è San Tomaso che ...

AVVENTO: PER UN NATALE NON A ZONZO

MESSAGGIO DI INIZIO AVVENTO: PER NATALE NON ANDATE A ZONZO I paramenti viola ti dicono che sei entrato nell’Avvento, quel

LE TACCHE DI DON FISCER E L’APP PER AMARE

LE TACCHE DI DON FISCER E LA NUOVA APP PER AMARE Sali, sali verso la chiesa di Nostra Signora del

Commenti disabilitati

MESSA CENTENARIA E L’UMILT° DI FRANCESCO

VSE CELEBRA UN CENTENARIO E PREDICA UN VERO GESUITA Nella chiesa di San Bartolomeo degli Armeni, incastonata nelle case di

Commenti disabilitati

IL GRIDO DI BAGNASCO DAL PULPITO DEI SOLDI

DAL PULPITO DEI SOLDI IL GRIDO DI BAGNASCO SULL’EUROPA (E LA NOSTALGIA DEL ’68) Questa non è un’omelia, né un

Commenti disabilitati

SAN GAETANO OLTRE IL MURO DI SAMPIERDARENA

NEL CUORE DEI SALESIANI, NEL CUORE DI SAMPIERDARENA Devi fare un po’ di fatica per arrivare al portone della Chiesa