Archive for the ‘Senza categoria’ Category

21 set
2017

Don Matteo e i talenti di Gesù

L'INCENSO DI DON PESCETTO E IL PREZZO DEI PECCATI LAVATI DA GESU' San Pio X è una chiesa che sembra infilata in un canyon di case. La raggiungi scendendo dalla nobile via Orsini, architrave di scorrimento del quartiere di Albaro, in quella parte dove il cemento sembra prendere il sopravvento sulle ville, sui giardini, sui distacchi di questo angolo genovese, molto borghese, molto riservato....Case, su case e in mezzo lo spazio di questa chiesa, una delle più giovani di Genova, aperta nel 1957, consacrata addirittura nel 1967, in quella fase di ricostruzione che Giuseppe Siri aveva lanciato e che punteggio' tutta quella parte di Genova, Pio X, Santa Teresina, Ns del Rosario, Santa Ma...
4 set
2017

CASTELLETTO E LA STRADA DI PIETRO

TORNARE A CASTELLETTO SULLA STRADA DI PIETRO A Castelletto, alla chiesa di Castelletto che poi si chiama NS Delle Grazie e S.Gerolamo di Castelletto si torna sempre, se si è nati da quelle parti, che vuol dire essere un border line tra la città alta, quella che si affaccia da Belvedere Montaldo, dal Paradiso di Caproni e quella bassa, che scende per corso Carbonara verso il Carmine, il suo mercato e poi lo sprofondo dei vicoli, dopo la linea rossa dell'Annunziata. Si torna in quella chiesa in salita leggera, senza sagrato, come abbiamo già ricordato, storicamente una “dependance” di San Gerolamo che stava in cima all'omomima salita, oggi grande parrocchia della Genova borghese di pa...
28 lug
2017

LA ZIZZANIA A CARIGNANO GRANDE BASILICA

LA ZIZZANIA DA STRAPPARE NELLA GRANDE BASILICA Che questa sia una chiesa gloriosa, le cui dimensioni del progetto iniziale volevano imitare la San Pietro vaticana di Roma, con perfino un altare centrale a baldacchino, appare chiaro da qualsiasi versante arrivi al suo magico “piede”, il grande piazzale di Carignano. Santa Maria Assunta di Carignano è imponente se ci arrivi salendo il ponte costruito proprio per rimontare dallo sprofondo della città vecchia, sorvolando Madre di Dio che fu. Ma appare come un grande muro da conquistare sia nell'ingresso laterale, in cima alla via Fieschi, vista da qua una erta salita, sia nel retro della grande abside, in faccia quasi alla caserma Nino B...
5 giu
2017

LO SPIRITO DI SAN SIRO E LA TORRE DI BABELE

LO SPIRITO SANTO DI SAN SIRO CONTRO LA TORRE DI BABELE Scendi verso la grande chiesa di san Siro, che “bordeggia” tra i “carruggi” e la “strada dei Re” e i grandi palazzi dell'età dell'oro genovese e ti viene in mente che quella basilica, un tempo benedettina, poi teotina, dove si custodiscono ancora tante reliquie, dove fu battezzato un certo Giuseppe Mazzini e che fu cattedrale di Genova, prima di san Lorenzo, è stata anche in tempi recentissimi la casa di don Luigi, il “santo” dei vicoli. Ti ricordi quanto sono cambiati i tempi fino al momento in cui questa stupenda chiesa, con la facciata restaurata dal Barabino e rivolta a via san Luca, quindi all'ombelico del centr...
8 mag
2017

PADRE LUCA TESTIMONE

LA TESTIMONIANZA DI PADRE LUCA “IL GUARDIANO” DI SANTA BARNABA Salire verso santa Barnaba, dove sai che c'è un convento con un presepe piccolo e segreto e una chiesa minuscola, è come camminare su una ruga di Genova. Una di quelle rughe, fatte di creuze, larghe e strette, lisce e a gradini, che si impennano verso l'alto e tu puoi guardare di qua e di là e misurare i quartieri in salita della tua città. Ma, sopratutto, guardi in giù, verso il grande golfo che si apre a Ponente, ampio, un po' sfumato sui Capi, fino a capo Mele, che sembra il confine del tuo mondo. Guardi in giù e ti bei della bellezza senza respiro del mare blù, delle praterie azzurre, del porto gioiello, chiuso...
13 apr
2017

IL PASSIO DEI BIMBI E LA BARZELLETTA DEL VESCOVO

IL PASSIO SECONDO I BAMBINI E LA BARZELLETTTA DEL VESCOVO E' una piccola chiesa, intitolata alle Figlie di San Giuseppe, incastonata in quella salita “segreta” di san Rocchino Inferiore che sale su da piazza Marsala fino a Corso Solferino. Creuza stretta e di erta salita con questo gioiello del convento, dell'asilo e delle scuole elementari per i bimbi e questa chiesetta con il portone che si apre sulla mattonata. Le suore ci sono arrivante quasi un secolo e mezzo fa dal Pammatone, zona centrale della città, dove c'era una volta il grande ospedale. Ogni tanto, passando in discesa o in salita, senti il suono di un pianoforte o di un violino che arriva da oltre il muro del convento. O...
8 mar
2017

Il TELEFONINO DI PADRE SARTIRANA E LA CONSOLAZIONE CHIESA CENTRALE

Il TELEFONINO DI PADRE SARTIRANA E LA PAROLA DI DIO TRAMANDATA NEL TEMPO Non c'è una chiesa più centrale della Consolazione, meglio definita come Nostra Signora della Consolazione e San Vincenzo Martire, quasi nel centro di via XX Settembre, un passo dal Mercato Orientale, quasi sotto il Ponte Monumentale, l'ombelico della città, il punto dove piazzare un compasso per comprenderla tutta la Grande Genova. Quella chiesa, che un tempo era costruita un po' più in su, verso lo Zerbino e che fu demolita perchè poteva diventare un rifugio sulle Mura per gli eserciti invasori della Repubblica, sta proprio nella pancia della città. E' come un porto, un approdo per chi scende verso Brignole o...
14 feb
2017

LE DUE CANDELE DI PADRE CAVALLINI

IL SALE E LA LUCE SULL'ALTARE LE DUE CANDELE DI CAVALLINI Esattamente si chiama SS Nome di Gesù e dei Santi Ambrogio e Andrea. Ma per i genovesi è semplicemente la Chiesa del Gesù, o per i più anziani, Sant'Ambrogio e per tutti la “chiesa dei Gesuiti”, che infatti la ricostruirono nel Cinquecento. Sta, questa chiesa che è come una galleria d'arte con i suoi due Rubens a sfavillare e tutto il resto, tra Guido Reni, Vouet, Piola, Semino, Marano, Bernardo Castello e Andrea De Ferrari più altri, sta, questa grande chiesa, come un confine della Piazza Matteotti con i lati verso De Ferrari e la sua “reggia” regionale, le spalle alla city economica dell'Unicredit e della Banca d'Ital...
10 feb
2017

LA PROVVIDENZA IN SALITA E LA PASTASCIUTTA DI DON FULLY

LA PROVVIDENZA IN SALITA E LA PASTASCIUTTA DI DON FULLY Già è dura, se sali a piedi da via Napoli in quel grand canyon di case su case e cemento , arrivare alla Chiesa di Nostra Signora della Provvidenza, “appesa” tra i tornanti della strada. Già è dura ricordare la lunga e dolorosa storia di questa chiesa che ai vecchi tempi era di legno, sistemata giù in via Napoli, poi nel 1963 benedetta da Siri tra le nuove opere sacre del lungo dopoguerra che rosicchiava la collina per costruire i grandi quartieri popolari. E le chiese dove dovevi metterle se non in mezzo alle case che rubavano il verde, i prati e anche un po' il cielo di Genova, da scalare anche lui in mezzo ai piloni di cem...
31 gen
2017

I BEATI DI DON VALENTINO E I CATTIVI DA MANDARE A QUEL PAESE

BEATI I BIMBI CHE VANNO DA DON VALENTINO E MANDANO I CATTIVI “ A QUEL PAESE!!!” Dove comincia e dove finisce la parrocchia di Sturla, che sembra un balcone, un po' sopra la strada di gran traffico, ma con le porte che appaiono spalancarsi su un territorio così più grande. Sturla, una cerniera tra la holywoodiana Albaro e i quartieri di Levante che chissà se sono ancora Genova o un altro mondo, Priaruggia, Quarto, Quinto, Nervi, la città più affacciata sul mare direttamente, come Sturla stessa, che però il mare non lo vede, ma lo sente respirare su da Vernazzola: cemento e aria di mare, di sale, di spiaggie, strappate qua e là alle case, agli scogli. Sarà per questa ampiezza di ...

Don Matteo e i talenti di Gesù

L’INCENSO DI DON PESCETTO E IL PREZZO DEI PECCATI LAVATI DA GESU’ San Pio X è una chiesa che sembra

CASTELLETTO E LA STRADA DI PIETRO

TORNARE A CASTELLETTO SULLA STRADA DI PIETRO A Castelletto, alla chiesa di Castelletto che poi si chiama NS Delle Grazie

LA ZIZZANIA A CARIGNANO GRANDE BASILICA

LA ZIZZANIA DA STRAPPARE NELLA GRANDE BASILICA Che questa sia una chiesa gloriosa, le cui dimensioni del progetto iniziale volevano

Commenti disabilitati

LO SPIRITO DI SAN SIRO E LA TORRE DI BABELE

LO SPIRITO SANTO DI SAN SIRO CONTRO LA TORRE DI BABELE Scendi verso la grande chiesa di san Siro, che

PADRE LUCA TESTIMONE

LA TESTIMONIANZA DI PADRE LUCA “IL GUARDIANO” DI SANTA BARNABA Salire verso santa Barnaba, dove sai che c’è un convento