Archive for the ‘Senza categoria’ Category

6 Dic
2019

A BETLEMME IL SILENZIO DI NATALE

A BETLEMME PRIMA DI NATALE IL VALORE DI QUEL SILENZIO Non puoi neppure essertelo mai sognato di ascoltare una Messa a pochi metri da dove Gesù è nato, sì proprio a Betlemme, nella chiesa che ospita il luogo dove c'era la grotta Santa Caterina, dopo un grande chiostro con tante aperture, quella che conduce nell' edificio centrale dove c'è la coda per entrare nel luogo della Nascita, ore e ore di passi lenti in una folla incredibile e quest'altra apertura, che poi ti fa scendere in un'altra grotta con una scala ripida. “Dietro quel muro, a due metri c'è la grotta di Gesù”,_ ti dice il celebrante, salendo sull'altare, sobrio, essenziale e indicando la parete, guardando la quale c...
5 Nov
2019

SANTA MARTA LA STANCHEZZA DI ALAIN DELON

SANTA MARTA LA CHIESA DESERTA E NELL' OMELIA ANCHE ALAIN DELON Nella chiesa di santa Marta, tra la Prefettura e i cortei continui di protesta, il bar Mangini, che più genovese non si può, la piazza Corvetto, rotatoria intorno alla statua equestre dell'unico re da ricordare e da via Roma dell'ex shopping, oggi cimitero rispolverato di quel che fu il popolo dei fedeli, si entra quasi di soppiatto e da tre lati che non bastano a riempirla. Neppure alla messa di mezzogiorno della domenica. Si entra dalla scaletta di Corvetto,dal portone principale, dopo gli archi in cima a GalleriaMazzini e dalle gallerie mute, che sboccano dal deserto dei tartari genovese, dove nessuno passa, quasi nessuno v...
23 Ott
2019

SANTA MARTA LA CHIESA DESERTA E NELL' OMELIA ANCHE ALAIN DELON Nella chiesa di santa Marta, tra la Prefettura e i cortei continui di protesta, il bar Mangini, che più genovese non si può, la piazza Corvetto, rotatoria intorno alla statua equestre dell'unico re da ricordare e da via Roma dell'ex shopping, oggi cimitero rispolverato di quel che fu il popolo dei fedeli, si entra quasi di soppiatto e da tre lati che non bastano a riempirla. Neppure alla messa di mezzogiorno della domenica. Si entra dalla scaletta di Corvetto,dal portone principale, dopo gli archi in cima a GalleriaMazzini e dalle gallerie mute, che sboccano dal deserto dei tartari genovese, dove nessuno passa, quas...
4 Feb
2019

PRINCE, lo Straniero e la paura di toccarlo

Finisce qua la lunga strada, da casa sua, lontana 4.000 chilometri da qui, in Nigeria, dalla quale non si poteva che scappare, la guerra, la fame e allora il viaggio, il deserto, la Libia, il barcone, gli scafisti, il viaggio e poi la grande illusione di avercela fatta in questa città di mare, in mezzo ai migrantes di don Giacomo Martino lassù a Coronata, il grande centro della speranza di integrazione. Lassù proprio sopra a dove è caduto il ponte maledetto, che lo vedevi dall’alto della collina genovese e chissà quante volte lo avrà visto anche Prince, mentre lavorava o aiutava gli altri, o stava insieme agli altri, la comunità nigeriana e i fratelli immigrati? “Chi è povero c...
10 Gen
2019

La favola dei Re Magi non è per i bambini

I RE MAGI NON SONO UNA FAVOLA MA IL NOSTRO VIAGGIO NELLA VITA Il celebrante nella grande chiesa del Gesù, ancora circondata dalle luci e dai mercatini del periodo natalizio, fa come un'introduzione nella messa dell'Epifania, appena salito sull'altare, invitando alla riflessione, dopo che siamo stati tanto distratti dalle luminarie delle Feste. “Arrivano i Grandi, dopo gli ultimi, davanti a Gesù Bambino, con strani personaggi” _ dice alludendo ai Re Magi. Non è la sola “rottura” della liturgia. Prima dell'omelia, appena letto il Vangelo, si resta in piedi ad ascoltare un messaggio sulla Pasqua e su quello che ci aspetta da qui al 21 aprile, giorno in cui si festeggia la Resurrez...
7 Gen
2019

IL TE DEUM DEL CARDINALE E I SUOI FULMINI SUL GOVERNO

L'Escalation del cardinale di Genova Angelo Bagnasco: Genova e gli immigrati nel cuore DAL TE DEUM DI BAGNASCO CON LA FERITA DEL PONTE ALL' OBIEZIONE DI COSCIENZA SUL DECRETO DI SALVINI Lo aspettano alla porta della grande Chiesa nel cuore della città, dove già la notte di san Silvestro fa fremere la piazza ombelicale di luci, botti rumorosi, in una febbre di festa quasi “risarcitoria” per tutto quello che è successo dal fatidico 14 agosto del ponte maledetto. Lo aspettano dodici giovani sacerdoti, la croce e il corteo per rendere solenne l'ingresso di sua Eminenza, il cardinale Angelo Bagnasco, giunto all'ultimo Capodanno della sua carriera di arcivescovo di questa città, che fi...
2 Gen
2019

L’INVETTIVA E IL COMIZIO PER LA FAMIGLIA

REQUISITORIA PER DIFENDERE LA FAMIGLIA QUASI UN COMIZIO AL POSTO DELL'OMELIA Quella chiesa di santa Zita, che sta all'ombra della Corte Lambruschini e nel cuore ombelicale della città, è sempre parsa un po' di passaggio per il fluire del traffico che scorre davanti, eppure si capisce che custodisce qualche segreto “forte”, come un po' è la sua storia, là in mezzo alle grandi trasformazioni urbanistiche della città. Quasi di sponda al Bisagno ricoperto e ricoproibile di nuovo con i lavori eterni di questi decenni. Quasi ultimo argine per la luce che la Foce richiama e spinge nella città, insieme al vento sopra il fiume nascosto là sotto. Entrarci è un po' come svoltare a sorpres...
28 Dic
2018

LA LUCE DI NATALE NELLA PARROCCHIA BARICENTRICA

LA NOTTE DI LUCE NELLA CHIESA DI CASTELLETTO UN GRANELLINO CAMBIA LA STORIA DEL MONDO Questa è una chiesa baricentrica, quasi un termometro per la città, anche se si trova in un quartiere borghese per eccellenza, Castelletto, sulle alture, in mezzo alla Circonvallazione voluta dal mitico sindaco Andrea Podestà. Sta in alto Castelletto, che poi vuol dire quei lunghi viali in salita o quasi, intorno al gioiello della Spianata, da Piazza Manin fino all'incrocio con corso Dogali e le strade e le creuze che montano verso la collina del Righi. Case borghesi o anche un po' nazionalpopolari, qualche castello, molte ville ultra riservate, chiuse da giardini piccoli, da cancelli. E dentro una po...
27 Dic
2018

La sapienza dei pastori e la passeggiata del cardinale

LA SAPIENZA DEI PASTORI LA PASSEGGIATA DEL CARDINALE Nella cattedrale in mezzo ai caruggi, che sta severa, ma non troppo, in mezzo a San Lorenzo, la via liberata dalle auto, vero ponte tra il porto e la città di sopra, la messa di Natale è come un'anteprima di quella che l'arcivescovo celebrerà sotto il ponte nella mattinata dopo. Come dire che quest'anno il Natale va celebrato due volte, nel luogo tradizionale della grande chiesa e in quello che è più vicino alla sofferenza del ponte crollato. E' così le due omelie quella, della Notte Santa in san Lorenzo e quella del giorno dopo, nella chiesa di san Bartolomeo della Certosa, sono diverse. Una è per il significato del Natale e l'...
27 Dic
2018

La sapienza dei pastori e la passeggiata del cardinale

In noi abita il desiderio di Dio, di riconoscerlo. Eppure siamo accecati da voglie, orgoglio arroganza, vanità, presunzione, che chiudono occhi e cuore. Siamo meglio? Stiamo felici? No… la coscienza si ribella, pur affaticata, aspira ad altro, alla luce. Come accadde ai pastori. Se in noi pulsasse il desiderio di incontrare il Signore senza indugio il nostro animo si orienterebbe. Andare senza indugio verso Dio… ma quanta indifferenza, quanta pigrizia… il resto sembra sempre più urgente che cercare Dio, sembra che non sia mai l’ora, mai disposti a impegno e sacrificio. Essere qui è già un grande dono, stiamo bene nel cuore della notte, siamo qui. Ma continueremo? Ci viene offer...

A BETLEMME IL SILENZIO DI NATALE

A BETLEMME PRIMA DI NATALE IL VALORE DI QUEL SILENZIO Non puoi neppure essertelo mai sognato di ascoltare una Messa [&hellip

SANTA MARTA LA STANCHEZZA DI ALAIN DELON

SANTA MARTA LA CHIESA DESERTA E NELL’ OMELIA ANCHE ALAIN DELON Nella chiesa di santa Marta, tra la Prefettura e [&hellip

SANTA MARTA LA CHIESA DESERTA E NELL’ OMELIA ANCHE ALAIN DELON Nella chiesa di santa Marta, tra la Prefettura e [&hellip

Commenti disabilitati su

PRINCE, lo Straniero e la paura di toccarlo

Finisce qua la lunga strada, da casa sua, lontana 4.000 chilometri da qui, in Nigeria, dalla quale non si poteva [&hellip

Commenti disabilitati su PRINCE, lo Straniero e la paura di toccarlo

La favola dei Re Magi non è per i bambini

I RE MAGI NON SONO UNA FAVOLA MA IL NOSTRO VIAGGIO NELLA VITA Il celebrante nella grande chiesa del Gesù, [&hellip

Follow Me!

Follow Me! Follow Me! Follow Me! Follow Me!