Archivio - Dicembre, 2016

27 Dic
2016

DAL PRESEPE ALLA TENDA IL NATALE NELLA CHIESA DEL GESU’

LA TENDA AL POSTO DEL PRESEPE IL VERBO DI NATALE E IL SENSO DELLA STORIA Nella chiesa del Gesù non c'è il presepe di Natale. Al suo posto una tenda bianca, di fianco all'altar maggiore. “Lì dentro è custodito il verbo del Signore” _ spiega padre Giuseppe Amicone dal pulpito della messa di mezzogiorno della domenica natalizia. Una tenda dove fermarsi a “leggere” le parole del Verbo che danno un senso alla festività più attesa e più celebrata. Una tenda al posto delle statuine del presepe, il muschio, le stelle, i pastori, la capanna, tutta l'iconografia classica della rappresentazione di quel momento in cui arriva Gesù bambino. Una bella svolta, una bella differenza: invece ...
19 Dic
2016

LA NUDITA’ DI ADAMO E EVA E LA PRUA DI SAN PIETRO ALLA FOCE

LA NUDITA' DI ADAMO ED EVA LA PAURA DELL'UOMO E IL MIRACOLO DI MARIA La facciata della chiesa di San Pietro e San Bernardo alla Foce sembra quasi la prua di una nave che si prende in faccia tutto il vento di tramontana, rivolta come è verso il Nord Ovest, sul crinale di quella strada, via Nizza dove gli esperti dicono che ci sia il più bel cielo di Genova. La facciata ha un portale nuovo, inaugurato nel 2008 dal cardinale Bagnasco su un corpo di chiesa riedificato dopo la guerra, nel 1958, e “battezzato” dall'allora arcivescovo e cardinale-principe Giuseppe Siri nel 1973, una cui targa in memoria è piazzata all'entrata, dove ti sembra di stare sospeso proprio sul ciglio di una nave....
6 Dic
2016

La strada per Natale di Padre Gabriele

IL NATALE TUTTI I GIORNI DI PADRE GABRIELE ALL'OMBRA CAPUCCINA DEL PADRE SANTO La Chiesa dei Capuccini, che si chiama anche del Padre Santo, sta in un angolo come sospeso sopra il cuore di Genova, di fianco alla Villetta di Negro, sotto i viali della Circonvallazione a Monte, all'ombra, quasi, della ex facoltà di Economia e Commercio, grande edificio cadente dove abitava fino a poco fa il Buridda, più noto dei Centri Sociali. Sta, questa chiesa con il corpo imbalsamato di padre Francesco da Camporosso, nella sua teca di vetro, dentro l'altare laterale di sinistra, guardando l'abside, tra gli alberi, il vecchio cinema ancora in funzione, una grande villa padronale, in cima a una scalinata...

PRINCE, lo Straniero e la paura di toccarlo

Finisce qua la lunga strada, da casa sua, lontana 4.000 chilometri da qui, in Nigeria, dalla quale non si poteva [&hellip

Commenti disabilitati su PRINCE, lo Straniero e la paura di toccarlo

La favola dei Re Magi non è per i bambini

I RE MAGI NON SONO UNA FAVOLA MA IL NOSTRO VIAGGIO NELLA VITA Il celebrante nella grande chiesa del Gesù, [&hellip

IL TE DEUM DEL CARDINALE E I SUOI FULMINI SUL GOVERNO

L’Escalation del cardinale di Genova Angelo Bagnasco: Genova e gli immigrati nel cuore DAL TE DEUM DI BAGNASCO CON LA [&hellip

L’INVETTIVA E IL COMIZIO PER LA FAMIGLIA

REQUISITORIA PER DIFENDERE LA FAMIGLIA QUASI UN COMIZIO AL POSTO DELL’OMELIA Quella chiesa di santa Zita, che sta all’ombra della [&hellip

LA LUCE DI NATALE NELLA PARROCCHIA BARICENTRICA

LA NOTTE DI LUCE NELLA CHIESA DI CASTELLETTO UN GRANELLINO CAMBIA LA STORIA DEL MONDO Questa è una chiesa baricentrica, [&hellip

Follow Me!

Follow Me! Follow Me! Follow Me! Follow Me!